150 anni dopo. Ai 50 all’ora sulle tracce di Garibaldi

150 anni dopoHo preso due settimane di ferie e mi sono messo in sella al mitico Dink 125 cc, per ripercorrere ai quaranta all’ora i luoghi della spedizione del Mille, il coast-to coast morale da cui, nel bene o nel male, nacque l’Italia unita.
Ne è uscito Un viaggio politically (s)correct nella pancia profonda di un Meridione che non ricorda o non vuole ricordare. Fra sindaci che cambiano la toponomastica a colpi di martello, leghisti calabresi, neoborbonici e autonomisti di ogni foggia.

Ma mentre percorro Route 66 nostrane e inseguo il filo di ferrovie fantasma incontro anche chi combatte la mafia con videocamera e pc, chi vende libri su un marciapiede di Torre Annunziata, chi non vede l’ora di scappare da Marsala su un volo Ryanair, chi invece non si arrende e costruisce chitarre e ancora tanta altra Italia.

Il sito del libro è: www.150annidopo.it

Advertisements